Safari in Kenya per un viaggio vacanza a ottobre

Ottobre in KenyaUn’idea Viaggio per il mese di ottobre? Malindi e la sua costa, in Kenya. In questo periodo, infatti, si conclude quella che può essere identificata come la primavera, ma non essendo ancora alta stagione, le offerte low cost e all inclusive si trovano con facilità. Il clima è quindi abbastanza gradevole, qualche vento e possibilità di acquazzoni, intensi ma di breve durata che non comprometteranno la vacanza. Le temperature invece sono abbastanza gradevoli, attorno ai 28-30 gradi.
Abbarbicata sulle rive dell’Oceano indiano, Malindi è una città con economia prettamente turistica, purtroppo minata durante i difficili anni segnati da una storia poco felice, ma che è in costante ripresa. Il suo centro stoico merita senz’altro una visita, con le sue preziose moschee e chiese di culto cristiano che convivono nella più totale armonia. Gli edifici del centro sono un equilibrato mix di elementi arabi mescolati a quelli caratteristici delle costruzioni portoghesi, come il Palazzo del Museo Storico di Malindi. La maggior parte degli hotel è di alto livello, sia dal punto di vista strutturale che dei servizi. Per lo più si affacciano sul mare e sull’incantevole spiaggia dai riflessi argentei di Silversand.
All’estremo sud di Malindi è situato il meraviglioso parco protetto dal Kenya Wildlife Service dove il mare presenta delle sfumature che vanno dal blu intenso al turchese brillante. Immersioni e safari marini da queste parti sono le attività più richieste, anche perché la bellezza dei fondali è davvero unica. Per chi invece preferisce stare sulla terra ferma, una tappa suggestiva è quella al Tsavo East, un parco nazionale tra i più grandi d’Africa. Ben 20.000 km2 suddivisi in Tsavo east e Tsavo West, più battuto dai tour operator e da un turismo prettamente di massa. Questa parte, invece, oltre a essere la più vecchia del Kenya è anche tra le più selvagge, ottimo spunto per un suggestivo safari.
Qui troveranno grande soddisfazione gli appassionati di fotografia, che potranno fotografare con facilità branchi di elefanti, coccodrilli, giraffe, impala, zebre, ippopotami, bufali e magari anche leoni. Numerosi anche gli uccelli, facilmente visibili al contrario dei felini che tendono a disperdersi in un territorio così vasto. Non mancano naturalmente i locali per la movida notturna anche se sono concentrati in pochi metri di strada, dove ascoltare buona musica e gustare piatti tipici.

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *