Ferragosto in Tunisia: vacanze a Djerba, nel cuore del Mediterraneo

Volete fare una bella gita in Africa, ma non volete affrontare un lungo viaggio? La soluzione è a portata di mano  e si chiama Tunisia. Un Paese meraviglioso, dalla storia gloriosa, ricco di monumenti risalenti all’epoca antica e medievale.
Le vacanze di ferragosto in Tunisia significano temperature, sulla costa, assai simili a quelle della Sicilia e cioè: massime medie sui 32 gradi e minime medie intorno ai 20. Nelle zona desertica, invece, le temperature sono molto più alte. Per cui, se proprio amate il deserto, meglio scegliere un altro periodo.
I voli diretti verso l’aeroporto di Tunisi partono da Milano Malpensa (circa 100 minuti la durata) e Roma Fiumicino (circa 70 minuti). Le compagnie presenti su questa tratta sono Tunisair e Air One. Si può andare in Tunisia anche in nave, con partenze dai porti di Palermo, Genova e Civitavecchia.
Ma andiamo a scoprire questo bellissimo Stato. Partiamo da Gammarth, vicino Tunisi, dove ci sono tanti hotel eleganti e spiagge affollate.  Chi ama l’archeologia seguirà l’itinerario della valle del fiume Medjerda. I siti di maggiore interesse qui sono Bulla Regia, Dougga, Thuburbo Majus, Maktar, Siliana e Gighti. In particolare a El Djem si può ammirare uno splendido anfiteatro dalle dimensioni paragonabili a quelle del Colosseo romano. Tutte queste località raggiunsero l’apice dello sviluppo intorno al II secolo, in epoca romana.tunisia
E ora passiamo a un’altra grande risorsa tunisina, che è rappresentata dalle zone marittime. Le vacanze di ferragosto a Djerba sono scelte da un gran numero di Italiani, ma anche Tedeschi e Francesi. L’isola, vicina alla Libia, con una superficie di circa 500 chilometri quadrati, è considerata una sorta di giardino galleggiante, grazie agli alberi di olive, di datteri, di arance, di fichi, di limoni, eccetera.
Spiagge di sabbia finissima e bianca, acque limpide e calme, sole cocente: questo sì che è il posto giusto per il relax e il divertimento.
Caratteristici sono i piccoli villaggi dalle casette bianche con cupole rotonde e poi ancora tante antiche e piccole moschee. La città più importante è Houmt-Souk, dove l’artigianato è vivacissimo.
Ci sono tante buone ragioni per venire in Tunisia. Dalla bellezza dei posti all’ospitalità delle persone. E non dimentichiamo la cucina: i dolci, in particolare, sono uno dei punti forti.

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *