Europa e immigrati, accordo tra Ue e Ankara

Dalla Turchia ad Hannover  il primo gruppo di rifugiati siriani toccano suolo tedesco.

Il prossimo gruppo atterrerà sempre in Germania presumibilmente tra poche ore e sarà composto da 35  persone.

I rifugiati verranno ricollocati su territorio europeo secondo l’accordo con Bruxelles.

L’accordo tra Ue e Ankara mira a limitare gli arrivi in Europa.

A tal fine gli agenti della Frontex, agenzia europea di protezione delle frontiere, hanno scortato  202 profughi che sono stati rinviati all’alba, su due piccoli traghetti.

Da Lesbo alla Turchia, i 200 rifugiati sono stati imbarcati  usando pesanti misure di sicurezza, mentre 4.000 immigrati rimangono sull’isola greca.

Sull’isola di Chio la polizia si è scontrata con residenti durante una protesta contro le deportazioni lì pianificate.

“Questo è il primo giorno di tempi molto duri per i diritti dei rifugiati. Nonostante le gravi lacune legali e la mancanza di un’adeguata protezione in Turchia, l’Ue sta andando avanti in un accordo pericoloso”, afferma Giorgos Kosmopoulos, Amnesty International in Grecia.

fonte immagine www.ansa.it

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *