CCNL… CI SIAMO!

Un Contratto di lavoro che restituisce dignità alla figura dell’Agente di viaggi; ecco la grande rivoluzione che l’AIAV è riuscita ad attuare.

Riportiamo il testo divulgato dall’AIAV.

aiavDa oggi, 14 aprile 2016, gli Agenti di Viaggio e gli Operatori Turistici hanno un Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro, contratto esteso al settore Turismo, Aziende di Stagione, Alberghi, Pubblici Esercizi e Ristorazione. Da oggi, la nostra categoria non è più un’appendice marginale al contratto del Commercio, esteso anche ai servizi e quindi anche al turismo, no… Finalmente abbiamo un contratto di lavoro che considera le necessità delle nostre aziende e dei nostri collaboratori.

La firma al Contratto è stata apposta stamane, presso la Regione Piemonte, alla presenza dei rappresentanti della politica e della stampa, e di numerosi agenti di viaggio interessati all’evento.

Il CCNL è l’elemento cardine del rapporto di lavoro che si instaura tra l’impresa e il lavoratore, lo strumento che detta le regole di base definendo diritti e doveri delle parti e consentendo al sistema del lavoro di ragionare in termini di regole certe.

Il settore del “turismo” è ricco e variegato… Agenzie di viaggio, tour operator, network, alberghi, pensioni, locande, locali notturni, parchi a tema, campeggi, ristoranti, pizzerie, stabilimenti balneari… Centinaia di tipologie di attività tutte a connotazione “turistica” etutte con necessità operative diverse. Ecco il motivo principale per cui abbiamo ritenuto necessario sviluppare un contratto che considerasse le nostre necessità in maniera primaria.

Le nostre sono piccole imprese, quando non sono piccolissime o “microscopiche”, e proprio per questo motivo non possono permettersi il lusso di adeguarsi a soluzioni contrattuali prive di quelle caratteristiche per noi vitali, una tra tutte quella flessibilità che ci consenta distribuire il carico del lavoro (e delle ore lavorate) in maniera coerente con i picchi stagionali.

Il CCNL è stato firmato dall’AIAV unitamente alla FISMIC, alla CONFSAL e alla UNI(Unione Nazionale Imprenditori) ed è già stato trasmesso al Ministero competente per la registrazione.

E’ un passo importante, un passo che lancia un segnale forte e udibile anche da lontano: “Le agenzie di viaggio ci sono, e vogliono contare di più!”. E siccome siamo fermamente convinti che le agenzie di viaggio possano fare di più e meglio di quanto facciano oggi, il nostro impegno per il futuro sarà di sostenere le nostre associate più e meglio di quanto abbiamo fatto fino ad oggi, andando a fornire strumenti per migliorare il lavoro quotidiano sia in termini di qualità che di costi.

Vogliamo ringraziare chi ci ha consentito di centrare questo importante obiettivo, primi tra tutti i reali “scrittori” del contratto: la Dr.ssa Silvia ALBERTI (giuslavorista), l’avv.toSamantha MASCIA, la Dr.ssa Caterina CLAUDI (fiscalista, consulente Fiavet e AIAV) e il Dr. Enrico ZUMBO (giuslavorista). E poi il segretario nazionale del sindacato FISMIC,Roberto DI MAULO, e il presidente nazionale dell’UNI, Dr. Mario BURLO’.

L’UNI ha anche sottoscritto un accordo con l’AIAV per consentire alle agenzie di viaggio associate di offrire i propri servizi alle oltre 32.000 imprese aderenti, un accordo che – ci auguriamo – possa produrre effetti positivi per tutti.

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *