Brexit. Theresa May. Frontiere chiuse a metà marzo

Theresa May Brexit, Frontiere chiuse a metà marzoLa premier britannica Theresa May a partire da metà marzo intende abolire la libera circolazione dei migranti dell’Ue contemporaneamente all’avvio delle procedure per la Brexit.

The Telegraph sostiene che “la premier ha l’intenzione di affermare che i cittadini Ue, dopo l’avvio dell’articolo 50, non avranno più automaticamente il diritto di rimanere in maniera permanente nel Regno Unito”.

Pertanto dopo la Brexit i cittadini Ue potranno essere soggetti a visto e vedere limitato l’accesso al welfare mentre a quelli già presenti in Gran Bretagna verranno garantiti tutti i diritti fin quando l’Unione Europea li garantirà ai cittadini britannici.

The Telegraph ipotizza inoltre nuove tensioni tra Londra e l’Ue, in quanto Bruxelles intende chiedere a May di garantire la libera circolazione dei cittadini Ue fino al 2019.

fonte testo www.ansa.it

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *