Strage a Nizza

Nizza Hotel Negresco

Giovedì sera sulla Promenade Des Anglais, in occasione della Festa Nazionale del 14 luglio, sul lungomare di Nizza , un camion guidato da un nizzardo di origine tunisina, si è scaraventato sulla folla.

Durante lo spettacolo dei fuochi artificiali, il camion lungo 15 metri è piombato a 80 km orari sulla folla.

Sono state colpite anche le persone che erano in spiaggia, erano presenti parecchi bambini, e il totale delle vittime attualmente è 80.

Il quantitativo degli ordigni e delle armi impiegati nell’attentato ha fatto presupporre che Nizza potesse essere solo l’inizio ecco perché il presidente Hollande ha lasciato Avignone per rientrare d’urgenza a Parigi

il vice prefetto del dipartimento francese delle Alpi marittime ha riferito che l’autista del camion “è stato ucciso”.

“Ho sfiorato la morte. Ho visto gente stritolata, teste insanguinate, membra staccate”, ha raccontato un testimone oculare citato da l’Express.

Il camion, un 18 tonnellate, “sterzava di continuo, per colpire più persone possibile, proprio come fossero dei birilli” racconta un giornalista del quotidiano Nice-matin, che si trovava sul posto anche lui per seguire i festeggiamenti.

Il Consiglio francese del culto musulmano (Cfcm) condanna l’attentato e trasmette in una nota la seguente dichiarazione  “La Francia è stata colpita ancora una volta da un attentato di un’estrema gravità … un attacco “odioso e abietto che colpisce il nostro Paese nel giorno della Festa nazionale che celebra i valori di libertà, eguaglianza e fraternità”. “Il Cfcm rivolge la sua totale solidarietà agli abitanti di Nizza, esprime profondo cordoglio alle famiglie delle numerose vittime e auspica una pronta guarigione dei feriti” e invita i musulmani di Francia a pregare “in memoria delle vittime di questo attacco barbaro.

La hall dell’hotel più famoso della promenade di Nizza, il Negresco, è stato trasformata in ospedale, con decine di persone evacuate e ferite sdraiate per terra e soccorse. Nelle sale dell’hotel gli inquirenti ascoltano i testimoni, mentre i feriti vengono soccorsi.

Nizza

La Farnesina invita gli italiani presenti a Nizza a evitare di spostarsi. Il sito del ministero degli Esteri “Viaggiare sicuri” dà le prime indicazioni utili per gli italiani presenti a Nizza.

“#Nizza: evitare spostamenti e seguire indicazioni autorità locali. Numero emergenza consolato:0033 (0) 768054804 #AttaquesNice”. E’ il tweet pubblicato dall’account della Farnesina, subito dopo i fatti di Nizza.

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *