Turismo in Sardegna, il prezzo dei voli potrebbe subire forti aumenti

sardegna-grotte-bue-marinoCattive notizie per i turisti innamorati della Sardegna, una delle isole più belle di tutto il Mar Mediterraneo. Infatti con l’entrata in vigore della parte di legge sulla Continuità territoriale aerea, che mette fine alle tariffe agevolate ai non residenti durante i mesi estivi, diventa sempre più concreto il rischio di notevoli aumenti sul prezzo dei  biglietti aerei.

Questo, almeno, è quanto prevede il parlamentare sardo Mauro Pili, già presidente della Regione, il quale intervistato dal quotidiano Unione Sarda, sottolinea che si tratta di “un disastro economico per la prossima stagione”. La stima fatta stabilisce che per arrivare in Sardegna in aereo si potrebbe arrivare a pagare fino al 155 per cento in più da Milano verso Olbia, o il 134 per cento verso Cagliari. Aumenti esponenziali, che potrebbero mettere in ginocchio un settore, quello turistico, assolutamente vitale per l’economia della regione. Una regione che deve già fare fronte a difficoltà molteplici.
“Per un Roma-Cagliari con la compagnia Alitalia un residente spende 76,88 euro e un non residente paga 192,3 euro – dice il parlamentare Pili sul quotidiano sardo -. E non cambia il discorso per le altre rotte: un turista che vuole venire da Milano su Olbia deve sborsare così andata e ritorno 420 euro”.

Insomma, uno scenario completamente diverso, che si spera possa non verificarsi. Le conseguenze sul turismo isolano sarebbero assai negative.

Nella foto: Grotte Bue Marino (fonte: Wikipedia)

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *