Voli, hotel, ristoranti: il turismo in Italia vale 73 miliardi

colosseo-romaChe il turismo sia un settore fondamentale per l’economia italiana è un fatto noto. Meno noto è quanto vale esattamente questa fetta di ricchezza nazionale. I conti li ha fatti Unioncamere che, in collaborazione con Isnart, ha stabilito come il giro d’affari dello scorso anno sia stato di ben 73 miliardi di euro. Questa importante cifra è collegata con la spesa di oltre 831 milioni presenze turistiche, di cui 60,9% italiane e 39,1% straniere. Se gli Italiani, nel 2013, hanno speso un po’ meno rispetto agli altri anni, è leggermente cresciuta la spesa dei turisti stranieri.

Stando al rapporto di Unioncamere e Istat, quelli che spendono di più – per hotel, ristoranti, souvenir, eccetera – mediamente, sono i Russi, seguiti dai Giapponesi, dagli Spagnoli, dagli Inglesi, dai Tedeschi e dagli Statunitensi.

Nonostante i dati sul turismo in Italia siano incoraggianti, è chiaro che si potrebbe fare molto di più. Il mare, la bellezza dei monumenti, l’archeologia, le tradizioni popolari, la grastronomia sono tutti punti di forza del nostro Paese, punti di forza in cui gli altri non possono imitarci.

Nella foto: il Colosseo di Roma.

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *