Autobomba, terzo attentato ad Ankara

ankaraUna grande esplosione è avvenuta in serata intorno 18:35 ora locale, presso la Mezzaluna Rossa, nei pressi di Kizilay nel centro di Ankara, a Güvenpark, ma ciò non ha sorpreso del tutto la politica internazionale in quanto l’ambasciata degli Stati Uniti ad Ankara aveva messo in guardia circa un possibile attacco terroristico.

Kizilay è la sede di una serie di agenzie governative e di edifici parlamentari.

Dopo l’esplosione sono stati sentiti dei colpi di arma da fuoco nei pressi del Ministero della Pubblica Istruzione.

Sul posto stanno intervenendo decine di vigili del fuoco, squadre di polizia e ambulanze.

Attualmente non ci sono notizie sul numero esatto di morti o feriti.

L’ipotesi più accreditata è che si tratti di un attacco terroristico.

ankara 2Si ipotizza che la bomba fosse sull’autobus ma la tv privata NTV ha detto che l’esplosione è avvenuta quando una macchina è andata a sbattere contro l’autobus, suggerendo così che l’esplosione potrebbe essere stata causata da un’autobomba.

Questa ipotesi pare essere confermata da un video rilevato da telecamere a circuito chiuso, e che è stato diffuso sui social media; il video mostra una macchina che rallenta poco prima dell’esplosione.

A causa del violento impatto le finestre di molti edifici nella zona sono state completamente distrutte.

Il parco è di fronte alla stazione di polizia e rappresenta il cuore di Ankara.

La Farnesina sul sito web www.viaggiaresicuri.it invita i connazionali presenti in città ad evitare la zona interessata.

Fonte foto www.evrensel.net

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *