Ottenere il passaporto: nuove regole e prezzi

passaportoDa questa settimana sono entrate in vigore le nuove regole sui passaporti per i cittadini italiani. Le buone notizie sono più che altro per chi possiede già un passaporto oppure lo ha appena rinnovato.

Oramai le questure richiedono, oltre ai 42,50 euro di costo del libretto, che va effettuato, come sempre, con versamento sul conto corrente postale indicato, anche un contributo amministrativo pari a 73,50 euro. Fino a qualche giorno fa la tassa governativa che veniva applicata era di 40,29 euro.

Il nuovo passaporto avuto con queste nuove modalità non dovrà più essere rinnovato ogni anno con una marca da bollo.

Ma i più fortunati fra tutti quelli che viaggiano all’estero sono quelli  già  in possesso del documento o che hanno presentato la domanda fino a 3 giorno. Per questi ultimi, infatti, va chiarito che si applicano le vecchie regole (e dunque 40,50 euro del costo del libretto e 40,29 euro di tassa governativa) senza che vi sia bisogno di applicare alcuna marca da bollo annuale né di versare la differenza tra la nuova e la vecchia tariffa stabilita dal governo Renzi.

La decisione ha suscitato molte polemiche, soprattutto sul web. L’esecutivo, in ogni caso, difende la scelta e spiega si è produceduto in direzione della semplificazione burocratica.

Ti potrebbe interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *